NEWS

ANFFAS MORTARA A BORGOMANERO PER "EMISFERI MUSICALI"
27 ottobre 2019

Circa 140 persone hanno partecipato al pranzo di domenica 27 ottobre presso l'Associazione San Bernardo di Borgomanero a favore di Emisferi musicali APS. Per la riuscita dell'evento dobbiamo ringraziare i volontari di San Bernardo che hanno cucinato e servito un ottimo pranzo in un ambiente accogliente e familiare. Un plauso anche a chi tra gli associati di Emisferi si è adoperato per l'organizzazione. Un sentito ringraziamento anche agli  amici di Esagramma di Milano e a una rappresentanza dell'Anffas di Mortara (PV) e Lomellina (presidente Nadia Farinelli) con la quale condividiamo l'obbiettivo del DOPO DI NOI e a tutti coloro che hanno aderito a vario titolo. Una simpatica e partecipata lotteria ha concluso la giornata in allegria. Un arrivederci alla prossima avventura.

STANCHI DI ESSERE PRESI IN GIRO-Osservatorio MIUR: FAND e FISH abbandonano il tavolo
1 ottobre 2019

Fish.it - L’anno scolastico è iniziato, ancora una volta, con diffusi disagi per le alunne e gli alunni con disabilità: insegnanti di sostegno non assegnati, supporti all’assistenza e alla comunicazione non garantiti, trasporti non attivati. In sintesi: inclusione scolastica non pervenuta.

Le Federazioni da mesi paventavano questo rischio raccogliendo vaghe rassicurazioni di un cambio di passo rispetto al passato. Così non è stato.

leggi tutto

Dire, Fare, ProgettareVita indipendente dopo di noi, nei pensieri dei genitori Anffas Onlus di Mortara e Lomellina (PV)…
23 settembre 2019

Non c’è un sentiero, perché il sentiero si fa camminando…

 

Se non ci sono certezze dalle istituzioni, se non è facile ottenere che la persona (anche con disabilità) rimanga al centro degli obiettivi di tutti gli attori che sgomitano per calcare il palcoscenico, dobbiamo semplicemente ricordare questi versi di Antonio Machado.

leggi tutto

LA MUSICALITÀ CORPOREA - Al Centro Anffas di Mortara si esperimenta qualcosa di innovativo ed unico.
16 luglio 2019

E’ stato creato un nuovo laboratorio coordinato dalle educatrici LETIZIA FAZIO e ROBERTA SANSONE.

Il progetto si propone di conseguire alcuni obiettivi formativi :

  • Musicalità del corpo attraverso la  presa di coscienza di se stessi sotto forma di divertimento  per poter anche far emergere dati musicali insite nella persona;

  • Potenziamento della socializzazione dei partecipanti, mediante il rispetto dei tempi dell’altro sviluppando la capacità di ascolto e attesa del proprio turno.

leggi articolo

Regione Lombardia: serve un nuovo progetto obiettivo per la disabilità.
18 giugno 2019

Fonte comunicato stampa Anffas Lombardia - Due giornate di lavoro (17 e 21 maggio) dedicate ai temi strutturali del sistema di welfare regionale rivolto alle persone con disabilità intellettiva e/o relazionale, 100 partecipanti (Amministratori ANFFAS, dirigenti e operatori dei servizi e della rete associativa ANFFAS), 30 esperienze presentate (quasi tutte svolte in collaborazione con altri soggetti di terzo settore, istituzioni del territorio, e tutte realizzate al di fuori dei canali di finanziamento pubblico ordinario). 

leggi articolo

Come ripensare alle misure di sostegno per le persone con disabilità.
di Marco Bollani
12 giugno 2019

«Se i servizi e le attuali misure di sostegno per le persone con disabilità non bastano più – scrive Marco Bollani -, non basta cambiar loro il nome. Dobbiamo sforzarci di re-immaginarli, coinvolgendo direttamente i fruitori dei sostegni, le persone con disabilità e i loro familiari e interpellando direttamente anche la comunità». E a giudicare dall’esperienza in Lombardia del Progetto L-inc (Laboratorio-inclusione sociale disabilità) – di cui lo stesso Bollani è responsabile – usare le stesse risorse per immaginare un diverso modello di presa in carico potrebbe essere possibile [...]

leggi tutto

Lombardia, urge aprire una nuova stagione di welfare sulla disabilità.
di Marco Bollani
6 giugno 2019

Le persone adulte con disabilità pongono questioni altre rispetto alla cronicità, alla non autosufficienza, agli anziani. Il welfare per la disabilità lombardo, che pure vanta una rete capillare di servizi e interessanti sperimentazioni, presenta segnali di difficoltà a pensarsi nel futuro, nella prospettiva della Convenzione Onu. Con i suoi Stati Generali, Anffas Lombardia punta a lanciare una nuova stagione di welfare, per provare a prefigurare – istituzioni, associazioni e Terzo settore insieme – un piano sostenibile di consolidamento e di crescita dei servizi per le persone con disabilità

                                                                                                                    leggi tutto

Bi-Sogni di emancipazione e Libertà: una riflessione dai servizi diurni sui progetti di vita Dopo di NOI.
11 marzo 2019

"Il tutto e il più dell'insieme delle parti"

Questo progetto nasce da tante idee, del presente, del passato e del futuro...

Nella testa di tutti, operatori e utenti dei nostri servizi, girano tante idee, progetti e desideri. A noi operatori il saper andare alla ricerca e discernere i fili rossi che li mettono in comunione. Il nostro filo rosso è ormai da tempo legato al portare in evidenza, stimolare il dialogo, leggere il desiderio […]                                                                                                                                               leggi tutto

Mortara
POCHI ASSISTENTI PER ALUNNI DISABILI: mozione di Abbà.
8 novembre 2018

L'Informatore Lomellino - L'accesso agli studi per i bambini con disabilità rischia di diventare un diritto negato. La denuncia arriva da Giuseppe Abbà, consigliere di opposizione, che ha presentato una mozione per sollevare il problema della mancanza degli assistenti scolastici. Infatti il loro numero è insufficiente rispetto alle necessità, tutte certificate, dei piccoli studenti che presentano difficoltà. La mozione verrà discussa nel prossimo consiglio comunale, ma l'emergenza è adesso. E dura dall'inizio dell'anno scolastico. Il problema è evidente e i numeri son impietosi. Nell'anno scolastico 2017/2018 le ore richieste dalla scuola sono state 490 per 36 alunni e le ore ricevute solo 358. Ben 134 in meno rispetto al necessario. La situazione già critica, è ulteriormente peggiorata quest'anno.

Su 481 ore richieste per 34 alunni, ne sono state garantite solo 301. Un'emorragia di 180 ore. Tempo che dovrebbe essere dedicato a studenti con disabilità. "Ci sono tagli consistenti per ogni singolo alunno - accusa Giuseppe Abbà -, ad esempio quelli in condizioni più disagiate avrebbero diritto a 17 ore settimanali e, solo in un paio di casi, sono state date 15 ore, mentre a tutti gli altri 11 ore.

Esistono finanziamenti per il diritto allo studio che potrebbero essere richiesti alle istituzioni competenti, anche perché è purtroppo aumentato notevolmente il disagio sociale delle famiglie. L'Amministrazione deve assicurare un'adeguata assistenza agli alunni con disabilità o difficoltà. Deve attivarsi immediatamente per soddisfare le richieste dell'amministrazione scolastica con un numero adeguato di ore per le/gli assistenti. Anche provvedendo alla necessaria modifica di bilancio"

I conti (in rosso) del Comune non possono intaccare il diritto allo studio. Anche perché una sentenza della Corte Costituzionale del 2016 stabilisce il diritto allo studio degli alunni con disabilità non può essere ridotto per esigenze di bilancio.

GLI ORTI DI CASA MADRE AL SERVIZIO DELL'INCLUSIONE SOCIALE.
3 settembre 2018

Un anno fa circa Anffas e “Cooperativa Come Noi” inauguravano Villa Gregotti, ceduta in comodato d’uso con grande generosità dalle Suore Pianzoline per realizzare la nuova sede di Anffas e un nuovo centro di accoglienza per ragazzi disabili con lo scopo di creare un luogo che venisse percepito non più come una struttura, ma una casa dove i nostri ragazzi avrebbero potuto sperimentare il significato di "vita Indipendente", un tema di grande attualità nel mondo della disabilità oggi.

 periodico "Essere Annuncio"                                                                                                           leggi articolo

SPECIALE LEGGE 104
10 agosto 2018

La legge 104 è la legge che definisce e regola le questioni in fatto di assistenza, integrazione sociale  e diritti delle persone con handicap, così come dice la sua stessa definizione. E' quindi di fondamentale importanza conoscere i suoi contenuti, per sapere quali sono i nostri diritti e doveri in questo ambito.

vai allo speciale

TRASPORTO DISABILI IN CARROZZINA: le ultime novità del settore allestimenti auto.
10 agosto 2018

Tra le necessità familiari in presenza di disabilità, un acquisto che richiede particolare attenzione è quello dell’automobile (o del suo allestimento) per trasportare una persona in carrozzina. In questo caso è necessario valutare, in primis, quali siano le esigenze d’uso del mezzo, le caratteristiche della carrozzina che dobbiamo trasportare, oltre a quelle eventualmente dello spazio garage nel quale alloggiamo la macchina. […]

leggi tutto

LA RIVOLUZIONE GENTILE DI LILA: che rivendica i diritti delle persone con disabilità senza urlare.
10 agosto 2018

“Pretendere che sia rispettato un proprio diritto è sano e sacrosanto, ma mettersi da soli contro qualcosa che è più grande di noi catalizza frustrazione e senso di inadeguatezza. “Facciamolo insieme” è invece una vera formula magica”

La vita quotidiana di una persona che si muove su una sedia a rotelle è punteggiata da tanti piccoli e grandi ostacoli: vai al bar e il caffè lo bevi a mani alzate, perché non arrivi al bancone; organizzi la tua giornata per arrivare giusto quei quarantacinque minuti prima di ogni appuntamento, per […] leggi tutto

SE IL <DOPO DI NOI> PARTE IN RITARDO, A RISCHIO L'INDIPENDENZA DELLE PERSONE CON DISABILITA'. 
A due anni dall'approvazione della legge per favorire l'autonomia dei più fragili il bilancio è ancora insufficiente: non tutti i comuni hanno avviato i bandi.
5 agosto 2018

Fonte www.corriere.it/buone-notizie/ - Parole chiave emancipazione, indipendenza, inclusione, partecipazione. «Il Dopo di Noi non va inteso solo come un posto letto in una struttura. Prima viene un progetto di vita, attualmente invece il 95% dell’alternativa alla casa dei parenti sono le strutture residenziali», dice Emilio Rota [...]

continua lettura sul portale Anffas

"CAPACITY, LA LEGGE E' UGUALE PER TUTTI": LANCIATA OGGI DA ANFFAS LA PUBBLICAZIONE PUBBLICA VOLTA A CONTRIBUIRE ALLA STESURA DELL'ANALISI DEL SISTEMA GIURIDICO NORMATIVO ITALIANO. 
Aperta a tutti, possono partecipare anche le persone con disabilità intellettive grazie ad una versione in linguaggio facile da leggere.
13 luglio 2018

È stata da poco lanciata da Anffas Onlus – durante un evento che si sta svolgendo a Roma presso l’Hotel Eurostars Roma Aeterna in via Casilina 125  -  la consultazione pubblica prevista nell’ambito del progetto “Capacity: la legge è eguale per tutti - Modelli e strumenti innovativi [...]

Continua la lettura sul portale Anffas

FORUM TERZO SETTORE, UN CODICE ETICO PER TUTTI I SOCI
Approvate all'unanimità dall'assemblea del Forum Nazionale del Terzo Settore le linee guida che definiscono i valori e i principi fondamentali  dei soggetti Terzo Settore.
26 giugno 2018

Fonte comunicato stampa Forum Terzo Settore* - Un codice etico, con principi portanti costruito con la partecipazione dei soci e nel confronto con il vissuto del mondo esterno. L’assemblea dello scorso 20 giugno ha approvato le linee guida per un “Codice di Qualità e Autocontrollo” e [...]

Continua la lettura sul portale Anffas

Corso Garibaldi, 35 - 27036 Mortara (PV)

tel. 0384.92063

info@anffasmortara.it

Codice Fiscale 92006700188

IBAN IT78 I052 1656 0700 0000 0104 801

CCP n°  45078/11001278